Delsaceleste è la creatura artistica del cantautore milanese Marco Del Santo. I primi passi del progetto solista di Marco, da anni attivo nella scena come polistrumentista, cantante e compositore, risalgono all'autunno 2006, con la realizzazione dell'ep "Sogni di sabbia”. Uno dei punti chiave del suo stile è la volontà di riallacciarsi secondo modalità personali alla tradizione dei concept album, proponendo opere musicali dotate di una propria coerenza strutturale interna, in cui i diversi brani si intrecciano e si richiamano tra di loro, veicolando un contenuto narrativo. Nel novembre 2008 viene pubblicato il primo album di Delsaceleste, "Io come...la voce della stagioni", che ottiene ottimi riscontri critici. Secondo Giulia Salvi (Virgin Radio, Rockit), il disco “vuole riprodurre il succedersi delle stagioni come se fosse un viaggio in bicicletta, tra sentieri, profumi e immagini di vita. Con sonorità magiche ed avvolgenti, Delsaceleste ci rende partecipe degli scenari che si presentano davanti ai suoi occhi e ci lascia fluttuare in un mare di emozioni che scorrono insieme al passare dei mesi”. Il secondo album di Delsaceleste, "La Fabbrica dei Ricordi", edito da New Model Label, è stato presentato con un evento culturale tenutosi tra il 10 e il 20 Giugno del 2011 presso lo spazio espositivo Sassetti Cultura di Milano; all'interno dell'evento, le opere di alcuni artisti ispirate alle tematiche del concept, la proiezione del video del singolo "La Stanza degli Incanti", nonchè di foto tratte dal backstage del videoclip, e performances live. Il disco e la mostra annessa hanno attirato l’attenzione di addetti ai lavori sia in ambito musicale che artistico. "Da una stanza all'altra della Fabbrica dei Ricordi, Delsaceleste traccia un filo rosso che scava nel passato, lo porta alla luce e ne diffonde l'eredità. Interlocutore privilegiato la persona amata, unica forse in grado di custodirne gelosamente l'essenza" (Terapie Musicali). Il 2015 è contraddistinto dall'uscita de "Le orme dei miei passi", sempre per New Model Label. Il disco viene interamente suonato in anteprima in uno dei centri della movida milanese, il Boom Milano, e poi presentato con uno showcase completo di esposizione delle illustrazioni, live e proiezione del video del singolo "Titoli di coda", tenutosi il 18 aprile 2015 presso lo spazio eventi Emme Suite. Il progetto ha le sue radici nell'esperienza vissuta da Marco in Australia, a Geelong, nello stato del Victoria, a cui sono liberamente ispirate le canzoni e il racconto annesso, scritto con Fabio Testa, alias Giovanni Fugazza, e illustrato da Jacopo Silvestri. La traumatica rottura di una relazione diviene per il protagonista punto di partenza di un percorso verso una nuova e più matura conoscenza e riscoperta di sè, vissuta all'interno di scenari ignoti, affascinanti e sterminati, in cui lasciarsi trasportare, smarrirsi e ritrovarsi. Il noto sito OndaRock ne esalta i "brani adulti di alta caratura come la sontuosa nebulosa acustica dell'introduzione EK092, la sonata piano-violino con rombo di sottofondo Pensieri in volo, la ballata stordita di Non rischiamo di scadere, quella cameristica di Titoli di coda e quella Battiato-esca senza batteria della title track". Il tutto incorniciato e accomunato da "ampie e ostentate armonie vocali, che mostrano innanzitutto il cuore".

Per contatti stampa/promozione, New Model Label - Govind Khurana